• Maria Grazia Tiberii

Abruzzo in miniatura … Il Castello di San Pio delle Camere


#Overthemyworld🌍 Girovagando senza meta un giorno mi sono imbattuta nella splendida esposizione che, utilizzando splendide miniature delle meraviglie custodite in terra d’Abruzzo, guida il visitatore in un percorso sospeso tra spazio e tempo.

https://www.abruzzoinminiatura.it


Vuoi venire con me?


Oggi mi aggiro tra le mura sberciate del castello di San Pio delle Camere, abbarbicato alle pendici del Monte Gentile in posizione dominante sul Tratturo Magno che collegava l’Aquila a Foggia.

A causa della forte pendenza l’edificio, a pianta triangolare, fu realizzato con la tecnica a gradoni.

La posizione garantiva un’ottima difesa da eventuali attacchi.

Il castello nel 1173 era feudo dei baroni di Poppleto (Coppito), paese adagiato ai suoi piedi. Successivamente fu feudo dei Caracciolo.

La sua posizione gli permetteva di offrire rifugio alla popolazione e al bestiame in caso di pericolo.

Il castello è stato più volte rimaneggiato nel corso dei secoli, oggi vago tra quel che resta dopo l’attacco sferrato dal capitano di ventura Braccio da Montone nel 1424, nel corso della guerra dell’Aquila.

Prima di tornare alla realtà visito l’antico borgo di San Pio delle Camere, adagiato in una fantastica scenografia punteggiata da borghi, castelli e chiese … All’imbrunire sembra quasi di scorgere, celati nell’ombra, i Mazzamurelli (dispettosi folletti di montagna).



17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti