• Maria Grazia Tiberii

Il sogno di ogni goloso!


Grazie alla scienza presto il cioccolato avrà il 20% di grassi in meno; sarà sufficiente applicare un campo elettrico quando la “tavoletta” è ancora allo stato liquido per alterare la viscosità e ridurre la quantità di burro di cacao necessaria. La fisica, scienza odiata da molti, è venuta in aiuto agli amanti del dolce quadretto marrone.


Da sempre la scienza dell’alimentazione cerca di ridurre il contenuto in grassi del cioccolato, ma la strada è ardua a causa della fisica che regola il comportamento delle sospensioni liquide  durante il processo produttivo. Il cioccolato è composto per il 40% da grassi, riducendoli si altera la viscosità della miscela favorendo la formazione di grumi. I fisici hanno pensato di applicare al flusso di cioccolato liquido un campo elettrico capace di indurre le particelle solide di cacao ad agglomerarsi in microstrutture affusolate, che diminuiscono la viscosità del composto permettendo una riduzione di grassi che varia dal 10 al 20%.

La mia prossima dieta? Quella del cioccolato!

2 visualizzazioni

Storie di viaggio, ricette dal mondo, maglia e cucito, curarsi con le erbe ed altro ancora ...

  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale