• Maria Grazia Tiberii

Il Vischio



#Overthemyworld🌍 A tutti noto come simbolo augurale il vischio nasconde qualità preziose per la nostra salute.

Forse la prossima volta che ti scambierai un bacio sotto uno dei suoi rami penserai che la graziosa decorazione fa bene al cuore... nel senso più ampio del termine!




Le popolazioni celtiche lo chiamavano "Oloaiacet" e lo consideravano, assieme alla quercia, pianta sacra e dono degli dei. Pensavano avesse il potere di raccogliere i fulmini, che spesso colpivano le querce ricoperte di vischio; era un vero e proprio collegamento con il cielo!

I Druidi credevano potesse guarire ogni malattia e allontanare le disgrazie; forse diedero origine alla diffusa usanza di baciarsi sotto uno dei suoi rami.


Per i cristiani fino al Medioevo è stato simbolo di maledizione. Narra la leggenda che quando Cristo venne condannato alla crocifissione si frammentarono tutte le piante, eccezione fatta per il vischio che da allora fu condannato a essere una pianta parassita.


Verso la fine del secolo scorso furono scoperti e sperimentati i suoi principi attivi: proteine, flavonoidi, polifenoli e polisaccaridi dall'azione anti ipertensiva.

In fitoterapia si usano i rami giovani e le foglie per preparare tisane ed estratti liquidi con attività ipotensiva, diuretica e antispasmodica.


Il vischio è una delle piante più efficaci per contrastare l'ipertensione e viene anche utilizzato come regolatore del sistema cardio circolatorio; le sostanze che contiene hanno un effetto stimolante sul sistema parasimpatico e la capacità di diminuire le resistenze periferiche dei vasi causando vasodilatazione.

Grazie alle sue proprietà viene usato come coadiuvante in caso di arteriosclerosi, angina e per migliorare la circolazione cerebrale.

Inoltre aumenta la diuresi e favorisce l'escrezione di urea.

Applicato localmente ha azione antinfiammatoria e allevia i dolori reumatici e gli attacchi di sciatica.



La tisana al Vischio è un ottimo rimedio nelle terapie contro l’ipertenzione.
Ricorda di acquistare sempre i preparati in erboristeria e farti seguire da un medico, il "Fai da te" potrebbe essere molto pericoloso.

Miscela 4 grammi di Leonurus (erba), 3 grammi di Viscum (foglie), 20 grammi di Biancospino (fiori) e 10 grammi di Arancio (foglie).
Metti in infusione un cucchiaio della miscela in una tazza di acqua bollente, dopo 10 minuti filtra e bevi.
Consuma 2/3 tazze di infuso al giorno, lontano dai pasti.


Nonostante il vischio sia simbolo di buoni auspici per l'anno in arrivo e anche se milioni di innamorati si siano baciati sotto i suoi rami le sue bacche sono fatali: ne basta una decina per uccidere un uomo.

Tutte le parti della pianta possono risultare tossiche, per la presenza di viscumina: una sostanza capace di provocare agglutinazione dei globuli rossi.



Storie di viaggio, ricette dal mondo, maglia e cucito, curarsi con le erbe ed altro ancora ...

  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale