• Maria Grazia Tiberii

Oggi la Compagnia dei viaggiatori vi porta a … Punta Aderci


#Overthemyworld🌍

Oggi ci inebriamo con la brezza salmastra che dall’Adriatico avvolge la Riserva Naturale di Punta Aderci, uno dei tratti più suggestivi della costa in terra d’Abruzzo.

L’area, alternando ampie spiagge sabbiose a scogliere naturali che nascondono baie e calette, si estende da Punta Penna alla foce del fiume Sinello per circa 285 ettari.

Iniziamo l’escursione a Nord del porto di Vasto, una spiaggia di sabbia chiara e sottile che degrada dolcemente nel mare cristallino, una meraviglia per le immersioni! Nei fondali si aggirano vongole, telline e granchi. Al limitare della spiaggia, all’ombra di una falesia, ammiriamo le dune costiere dove rigogliosa vegeta la Macchia Mediterranea.

Attraverso una scalinata risaliamo la falesia per raggiungere il promontorio costeggiando la strada asfaltata e procedendo su una sterrata che attraversa l’altopiano. Una volta giunti restiamo estasiati ad ammirare un panorama che, al tramonto, disegna i profili della Majella, del Gran Sasso e dei Sibillini.

Proseguendo raggiungiamo la spiaggia di ciottoli di Mottagrossa, la si può ammirare dall’alto percorrendo un sentiero panoramico di circa tre chilometri percorribile a piedino in bicicletta.

Tra le dune e il fiume vivono aironi, svassi, sterne, cormorani, il falco della palude e il fratino.

La riserva è aperta tutto l’anno, nella stagione estiva si possono noleggiare canoe o mountain bike.

6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti