• Maria Grazia Tiberii

Pesce d'aprile


C'è un giorno dell'anno nel quale distrarsi non è affatto consigliabile: il primo giorno di aprile. In ogni momento, come per magia, può materializzarsi un pesciolino pronto ad attaccarsi alle spalle!

Il tradizionale “Pesce d'aprile”, conosciuto in Francia come “Poisson d'Avril” e in Spagna con il nome di “Pescado de abril” è diffuso in gran parte del pianeta e vanta origini alquanto misteriose.

Una delle teorie più accreditate fa risalire la tradizione ad un rito pagano che si celebrava all’inizio del solstizio di primavera, che secondo il calendario giuliano ricorreva il primo giorno di aprile. Era il giorno che simboleggiava il rinnovamento della terra e della vita; l’inizio di un nuovo anno. Per l’occasione tra il 25 marzo e il 1° aprile si offrivano doni agli dei e si facevano sacrifici per cercare di propiziarseli. Durante le feste la gente aveva la libertà di esprimersi con burle e frasi scherzose. Con l’avvento del cristianesimo nell’Impero Romano le feste pagane furono sostituite da feste religiose, e la festa di primavera fu rimpiazzata dai festeggiamenti per la Pasqua. Coloro che si ostinavano a seguire i vecchi riti venivano derisi e ridicolizzati.

Sembra che il nome risalga alla Francia del XVI secolo. Il popolo, nonostante secoli di cattolicesimo, aveva l’abitudine di festeggiare il nuovo inizio della vita, quasi non volesse abbandonare le reminiscenze dei culti inneggianti a Madre Natura, che aveva il potere di far sì che la terra donasse copiosi raccolti. Del resto in Francia l’anno aveva inizio il primo di aprile. Correva l’anno 1564 quando re Carlo IX decise di modificare il calendario, spostando l’inizio dell’anno al primo gennaio. La decisione non fu affatto gradita dal popolo che volle festeggiare comunque nella settimana che precede il primo aprile. Ma oramai si trattava solo di un falso Capodanno, il vero era stato festeggiato il primo di gennaio, allora la gente decise di scambiarsi dei falsi regali! Dagli oggetti senza valore donati tanto per farsi “quattro risate” agli scherzi il passo fu breve.

La strana usanza fu chiamata “Poisson d'Avril” con riferimento allo zodiaco in quanto nei giorni dell'antico Capodanno il Sole abbandona la costellazione dei Pesci. In seguito si diffuse l’uso di appendere sulla schiena del destinatario dello scherzo un pesce disegnato sulla carta.

Che altro dire? Il primo giorno di aprile cerca di avere sempre le spalle al muro!!!

4 visualizzazioni

Storie di viaggio, ricette dal mondo, maglia e cucito, curarsi con le erbe ed altro ancora ...

  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale