• Maria Grazia Tiberii

Scrippelle ‘mbusse

Aggiornato il: 7 apr 2020

C'era una volta ...

C'era una volta una ragazzina che trascorreva le vacanze dalla nonna, in un paesino incassato tra i monti della provincia di Teramo dove il tempo sembrava essersi fermato. Si arrivava percorrendo una bianca e polverosa strada sterrata, intorno boschi e prati. Nelle casupole non vi erano elettrodomestici e televisione, non vi era nemmeno l'acqua corrente! Mia nonna tutte le mattine con la conca in equilibrio sulla testa andava a rifornirsi alla fontana. In quei tempi lontani la sera, davanti al camino, la nonna si armava di padella e iniziava a sfornare deliziose scrippelle. "So 'mmassato du ov di scrippell" diceva mentre ne trafugavo una ancora calda.

Il tipico piatto della tradizione teramana è oggi apprezzato da chiunque abbia la fortuna di assaporarlo.

Cosa serve:


Un cibo buono e nutriente che la medicina ha recentemente rivalutato
Uova di gallina

6 uova, (per 100 grammi) Calorie 465 - proteine 37,00 gr. - grassi 31,81 gr. - carboidrati  3,36 gr. - acqua 220,00 gr.

200 gr. di farina, Calorie 680 - proteine 26,42 gr. - grassi 5 gr. - carboidrati  143,94 gr. - acqua 21,48 gr.

500 ml. di acqua,

olio, (per 100 grammi)

Calorie 899 - proteine 0 gr. - grassi 99,9 gr. - carboidrati  0 gr. - acqua Nc

brodo di gallina, (per 100 grammi) Calorie 342 - proteine 47 gr. - carboidrati  37 gr. 

parmigiano grattugiato, (per 100 grammi)

Calorie 431 - proteine 38,46 gr. - grassi 28,61 gr. - carboidrati  4,06 gr. - acqua 20,84 gr.

Come si fa:


Preparazione di uno dei più deliziosi piatti tipici teramani
Pastella per scuri-pelle 'mbusse

Prepara la pastella: in una terrina sbatti le uova, unisci la farina e poi, poco alla volta, l’acqua (in caso di grumi passa il composto attraverso un colino). Mescola con cura e lascia riposare per circa 1 ora.

Riscalda una padella da crêpe (oppure un comune padellino), spennella con pochissimo olio, versa un mestolino di pastella, stendilo uniformemente creando uno strato molto sottile.

Elimina l’eccesso, cuoci e quando i bordi della crêpe tendono a staccarsi, girala e falla cuocere brevemente anche dall’altra parte. Così di seguito fino a esaurimento del composto.



Ora basta versare brodo di gallina caldo per gustare una delizia tutta teramana
Le scrippelle 'mbusse pronte per essere bagnate

Su ogni crêpe spolverizza del parmigiano grattugiato, arrotola, disponi nel piatto.

Scalda il brodo di gallina e versalo bollente sulle scrippelle.



Servi ai fortunati commensali!


843 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
Beautiful Landscape

Storie di viaggio, ricette dal mondo, maglia e cucito, curarsi con le erbe ed altro ancora ...

  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Pinterest Social Icon