• Maria Grazia Tiberii

Storie di Virus e Batteri


Virus o batteri? Sai davvero cosa sono?

Sei sicuro di sapere cosa sono?


Non farti ingannare da chi vorrebbe farti fare vaccinazioni non necessarie ma, tantomeno, da chi rischia di far riapparire malattie invalidanti sconfitte; caso emblematico la poliomielite che rendeva storpi numerosi bambini.



Come al solito l'autunno costringe schiere di medici e farmacisti ad affannarsi nell'organizzazione della campagna di vaccinazione

È gara tra i ricercatori per aggiudicarsi la scoperta del ceppo che ci terrà compagnia il prossimo inverno, è gara tra le case farmaceutiche per produrre l'antidoto e venderlo a caro prezzo, è gara tra gli umani per accaparrarsi la dose!


Virus, batteri, vaccini

E tu, umano in procinto di iniettare nelle tue vene la "Panacea per tutti i mali", sei veramente consapevole della natura dell'influenza o delle possibili conseguenze che ne possono derivare? Sai se quel vaccino può avere controindicazioni? E sai cosa sono in realtà le piccole creature responsabile dei tuoi malesseri?!

Oggi la situazione si è ulteriormente complicata a causa di una politica ottusa che ha fatto di un vitale strumento di prevenzione un vessillo da campagna elettorale di bassa lega, tutti si schierano a favore o contro ma nessuno si prende il disturbo di spiegare con chiarezza contro chi cerchiamo di combattere.


Batteri, virus, vaccini

La maggior parte della popolazione non ha mai visto un virus o un batterio, ma il solo nominarli evoca terrore atavico.

Anche se nessuno ci pensa batteri e virus costituiscono la forma di vita più numerosa del pianeta; presenti in ogni ambiente, anche il meno ospitale, a milioni prosperano sulla nostra pelle!

Il nostro corpo offre rifugio a enormi quantità di batteri, ma non occorre cercare -inutilmente - di eliminarli, non sono orchi cattivi anzi ... Molti ci aiutano a nascere e sopravvivere. Senza i nostri "Piccoli amici" non saremmo neppure capaci di digerire e di conseguenza di nutrirci. Da bravi "Parassiti" abbiamo anche imparato a sfruttarli per produrre medicinali, pane, bevande, yogurt.!

Queste infinitesimali forme di vita fanno parte dell'inumerabile famiglia dei microorganismi; primitivi tentativi della storia evolutiva che devono il loro nome all'unione tra le parole mikros + bio, il cui significato è "vita piccola". Una famiglia che comprende una miriade di organismi troppo piccoli per essere osservati a occhio nudo. Alcuni dei suoi componenti, i cianobatteri, per primi scoprirono come ricavare energia dalla luce inventando così la fotosintesi. Individui molto conservatori vivono ancora come ai primordi; sui fondali marini in colonie di miliardi di individui che alimentano depositi di carbonato di calcio - Stromatoliti - alti fino a dieci metri.

La stirpe è infinitamente variegata, composta da individui che si differenziano nella forma, nel colore e nella capacità di movimento. Nei mari ne abitano alcuni luminosi che, quando vengono ingeriti da gamberi e pesci, rendono luminescenti le loro feci!

Tra i sedimenti dell'Oceano Pacifico prolificano batteri capaci di annullare l'azione di inquinanti come zinco e magnesio.


Traggono nutrimento da cibi inaspettati; alcuni adorano sostanze marcescenti e organismi morti. Consumando i loro pasti demoliscono i rifiuti per liberare gli elementi in essi contenuti quali azoto, carbonio e ossigeno. Non manca chi ama mangiare petrolio, pesticidi, metano, anidride solforosa e zolfo.

A chiudere la sfilata il batterio pazzo per l'arsenico! E' stato scoperto dagli scienziati della NASA, che lo hanno soprannominato ET, a Mono Lake in California.

virus, batteri,vaccino

I batteri sono organismi formati da una sola cellula e si riproducono autonomamente; a volte causano fastidiose infezioni ma è sufficiente una terapia antibiotica per eliminare ogni problema. Infatti le devastanti malattie che in epoche passate hanno sterminato intere popolazioni - colera, difterite, peste, dissenteria, polmonite, tubercolosi, tifo - attualmente non rappresentano più un pericolo.!

Come in ogni famiglia che si rispetti ci sono però le cattivissime "Pecore nere"; i virus.

Sono più semplici e piccoli dei batteri, in media di cento volte; costituiti da un insieme di sostanze chimiche che si attivano, se e quando, riescono a penetrare all'interno di un organismo vivente... Vegetale o animale che sia.

Essendo incapaci di replicarsi autonomamente per riprodursi devono colonizzare la cellula ospite, infettandola. Anche il nome è piuttosto sinistro; ricalca il termine che i latini usavano per veleno!

La trasmissione dei virus da un individuo all'altro può avvenire attraverso semplice contatto, con scambio di saliva, o per inalazione di virus dispersi nell'aria tramite colpi di tosse o starnuti. Alcuni richiedono il contatto sessuale o l'assunzione di feci attraverso alimenti contaminati altri approfittano di un insetto per trasferirsi da una persona all'altra.

Parecchie malattie umane sono causate da virus; le influenze, il vaiolo, il morbillo, la rabbia... Perfino il raffreddore!

Ovviamente il virus del raffreddore è un angioletto se paragonato al terribile Ebola!


Quando uno di questi invisibili nemici ci attacca il nostro organismo attiva il suo "esercito" di

anticorpi capaci di legarsi al virus e renderlo inefficace. Purtroppo non sempre l'attacco conduce a una vittoria! I piccoli nemici sono abili trasformisti, mutano in continuazione.

Così, a differenza di quanto avviene nelle infezioni batteriche, non esistono antibiotici in grado di sconfiggere malattie virali. Fino a poco tempo fa unica arma era il vaccino preventivo; di recente sono stati sviluppati alcuni antivirali, soprattutto per combattere l'AIDS, ma la loro azione non distrugge il virus, ne inibisce solo lo sviluppo.!

Se ritieni di poter venire in contatto con un virus potenzialmente letale, o possiedi difese immunitarie carenti, ricorri al vaccino.

Se invece hai una costituzione "sana e robusta" e l'unico virus che rischi di incontrare è quello dell'influenza ricorda che viene tenuta facilmente sotto controllo e guarisce in circa una settimana ... Qualche giorno da trascorrere sul divano davanti al camino avvolto in un morbido piumone, magari sorseggiando una tazza di vino caldo aromatizzato come faceva la nonna, e la vita tornerà a sorridere.


Non dimenticare però che non voler sottoporre i bimbi alla profilassi obbligatoria che ha relegato nella storia malattie terribili, invalidanti e mortali è un orrendo crimine contro la vita.




10 visualizzazioni

Storie di viaggio, ricette dal mondo, maglia e cucito, curarsi con le erbe ed altro ancora ...

  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale