• Maria Grazia Tiberii

Voglia di America ... I pancakes


Immagina di alzarti in una tranquilla cittadina americana, vivi in una casetta a due piani circondata da un piccolo prato fiorito. Apri l'uscio e percorri la veranda, poi scendi a piedi nudi sull'erba e raggiungi un piccolo albero per salutare gli scoiattoli che scorrazzano sul tronco; tra i rami un concerto di cinguettii.

Una casa tipica, sullo stile di quella del papero più sfortunato del mondo.

Raggiungi il cancello e prendi la posta dalla cassetta delle lettere, poi torni verso casa e allunghi la mano verso la bottiglia di latte fresco che attende davanti all'uscio. La cucina occupa una buona parte del piano terra, dalla porta i profumi della colazione invitano ad affrettare il passo. La mamma con un grande grembiule a quadri rossi e bianchi sta cuocendo il #bacon mentre il tostapane continua a “sputare “ le sue fette croccanti. Il fratellino gironzola attorno alla tavola sulla quale campeggiano, tra caraffe di spremuta e bottiglie di sciroppo d'acero, enormi piatti pieni di invitanti #frittelle. Con il pigiama addosso e la barba lunga il papà irrompe nella stanza, afferra una frittella, la ricopre di sciroppo e ne strappa metà con un morso mentre la mamma lo ammonisce amorevolmente …

 "Questi americani, mangiano le frittelle con uno sciroppo invece che il prosciutto!" Se stai pensando questo ancora non conosci i #Pancakes: una sorta di spesse “crepes”, tradizionali nelle colazioni nordamericane e sempre più apprezzate anche in Italia.

Ma, al contrario di quello che molti immaginano, l'origine dei Pancakes non è americana. La classica colazione U.S.A è stata introdotta nel “Nuovo Continente” dagli immigrati tedeschi del diciannovesimo secolo che, dalla vecchia patria, hanno esportato la ricetta dei Pfannkuchen.

In Inghilterra ai Pancakes è addirittura dedicata una giornata: quella che precede la Quaresima (per noi martedì grasso).

Quando la vita era tutta incentrata sui dogmi religiosi il popolo osservava durante i quaranta giorni che precedono la Pasqua un severo digiuno. Non era consentito mangiare carne, pesce, uova e latticini. In un'economia contadina, dove una delle principali cause di morte era la mancanza di nutrimento adeguato, nessuno poteva permettersi il lusso di far deperire gli alimenti e gettarli. Le “scorpacciate” del martedì grasso derivano proprio da questa esigenza; l'esigenza di consumare tutto il cibo che non si poteva conservare per i quaranta giorni successivi. L'associazione con i Pancakes fu facile: per prepararli si potevano usare tutte le uova e il latte che si trovavano in casa.

Anche i Paesi Bassi ne possiedono una versione: i PanneKoek. Si cucinano come le crepes francesi, meno sottili, e vengono serviti per la seconda colazione sia salati – con formaggio, prosciutto, cipolle e zenzero – che dolci – con marmellata, uvetta e frutta - .

La preparazione di questi deliziosi spuntini è semplice e veloce, allora, se vi viene voglia di America … Buon appetito!!!

Cosa occorre:

200 gr. di farina,
 Cal. 343 - proteine 13,21 gr. - grassi 2,5 gr. - carboidrati 81,97 gr. 2 cucchiaini di lievito in polvere, ½ cucchiaino di sale,

1 cucchiaio di zucchero

2 uova, Cal. 158  - proteine 12 gr – grassi 11 gr. – carboidrati 1 gr.

250 ml. di latte,
 Cal. 99  - proteine 8 gr – grassi 2 gr. – carboidrati 12 gr.

3 cucchiai di olio di oliva (nella ricetta USA di semi vari)


Come si fa:



Versa in una terrina la farina, unisci: lievito,sale e zucchero e mescola con cura.

Batti a neve i bianchi delle uova e, in un'altra ciotola, batti  i tuorli.

Mescola il latte con l'olio. Ora prendi la terrina con la farina e aggiungi gli altri ingredienti; prima i liquidi, poi i tuorli e, infine, i bianchi montati. Mescola bene.

Ungi una piccola padella e riscaldala a fuoco medio. Per ottenere il pancake versa al centro della padella 3 cucchiai di pastella e cuoci fin quando non vedrai comparire nella parte superiore tante bollicine.

Gira e cuoci fin quando il pancake scurisce.

Gli americani li consumano caldi e cosparsi di sciroppo d'acero; mio figlio li spalma di nutella!


Pancakes al formaggio



Cosa serve:

200 gr. di farina,

2 cucchiaini di lievito in polvere,

½ cucchiaino di sale,

50 gr.di parmigiano grattugiato, Cal. 215  - proteine 19 gr – grassi 15 gr. – carboidrati 2,3 gr. 2 uova,

250 ml. di latte,

3 cucchiai di olio di oliva (nella ricetta USA di semi vari).


Come si fa:




Il procedimento è identico  a quello che si usa per preparare i pancakes dolci. Prova a mangiarli farciti con affettati e insalata!



19 visualizzazioni

Storie di viaggio, ricette dal mondo, maglia e cucito, curarsi con le erbe ed altro ancora ...

  • Facebook Social Icon
  • Google+ Social Icon
  • Pinterest Social Icon
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale